Preparare la confettura di pere
Per abbinarla al tuo Pecorino di Pienza

Quale migliore abbinamento di un’ottima confettura di pere fatta in casa e un altrettanto ottimo Pecorino di Pienza!
Può essere un’interessante proposta per un antipasto tradizionale, o per un aperitivo sfizioso, o, perché no, un’alternativa per la tua cena veloce.

Come nasce questo fortunato abbinamento? Formaggi e marmellate sono complementari: i formaggi sono notoriamente sapidi e le marmellate e le confetture sono dolci. Insieme danno vita ad un equilibrio gustativo piacevole e tanto buono da essere diventato un must della nostra gastronomia.
La confettura di pere è la compagna ideale del Pecorino di Pienza. Se non riesci a trovarla o se solamente ti piace dilettarti in cucina, abbiamo per te la ricetta della nostra confettura di pere, così non rischierai mai di rimanere senza e di lasciare solo soletto sul piatto il tuo Pecorino di Pienza preferito.

La ricetta è semplice e abbastanza veloce. Ti consigliamo di utilizzare pere dalla polpa morbida e dolce e ben mature. Puoi anche prepararne in quantità per poi conservarla, in modo da avere sempre tutto l’anno la tua marmellata di pere da abbinare al Pecorino di Pienza.

Ingredienti
• 1 kg di pere mature
• 500 g di zucchero semolato
• la scorza di mezzo limone

Procedimento
Per prima cosa sbuccia le pere e togli tutti i torsoli, dopodiché tagliale a pezzettini e mettili in una casseruola; aggiungi poi lo zucchero e la scorza di limone grattugiata molto finemente. Mescola bene il tutto e lascia riposare per mezz’ora.
Trascorso questo tempo, metti la casseruola sul fuoco a fiamma bassa. Fai cuocere lentamente facendo attenzione a non far bruciare o attaccare la frutta; dal momento dell’ebollizione la cottura deve durare un’ora.

A fine cottura, frulla il tutto con un frullatore a immersione.
È giunto quindi il momento di mettere la tua confettura di pere nei vasetti, che avrai precedentemente sterilizzato. Per ottenere un perfetto sottovuoto, che ti permetta di conservare la confettura di pere in tranquillità, devi metterla nei vasetti quando è ancora ben calda, bollente. Ma prima ancora, devi accertarti che abbia raggiunto la giusta consistenza. Come si fa a capirlo? Metti un cucchiaino di confettura su un piatto e inclinalo leggermente: se scivola via troppo facilmente vuol dire che ha bisogno di qualche minuto di cottura in più.

Quando la tua confettura avrà raggiunto la giusta consistenza, ovvero quando scivolerà lentamente sul piatto, sarà pronta per essere messa nei barattoli. Una volta riempiti, chiudili bene con capsule nuove, capovolgili e lasciali raffreddare completamente. Con il calore si creerà il sottovuoto che ti permetterà di conservare la tua confettura di pere a lungo. Ricordati che per una conservazione ottimale i barattoli devono stare in un luogo buio, fresco e asciutto.

Pronti a gustare la vostra marmellata di pere? Noi ve la proponiamo in una gustosa variante con la cannella

pere e cannella marmellata per formaggio
PERE E CANNELLA






Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@tavernadelpecorino.it