Pecorino al tartufo
Scopri il nostro pecorino stagionato

Oggi con questo articolo vogliamo presentarvi un prodotto presente nel nostro catalogo, che merita veramente di essere conosciuto e merita sicuramente di essere assaggiato, il nostro Pecorino al tartufo. Questo formaggio viene ottenuto secondo una ricetta molto particolare, che prevede l’utilizzo del tartufo nella sua realizzazione, che mescolato alla pasta del formaggio, sprigiona un aroma e un sapore unico.

Quali ingredienti ha il Pecorino al tartufo:


Gli ingredienti principali che sono contenuti all’interno del prodotto sono:
• Latte ovino pastorizzato
• Sale
• Caglio
• Fermenti lattici selezionati
• Tartufo estivo
• Stagionato 12 mesi


Quale tartufo viene utilizzato per la sua realizzazione?


Il tartufo nero aestivum è il tartufo che viene utilizzato per la realizzazione del Pecorino al tartufo. Le caratteristiche principali di questa tipologia di tartufo sono la sua grande capacità di mantenersi e non deteriorarsi nel tempo e porta con se i profumi e i sapori del bosco e il suo sapore risulta essere molto intenso e persistente. Solitamente il tartufo aestivum non supera i 10 cm di grandezza e presenta una forma sferica. Durante il periodo di maturazione la sua parte esterna presenta una colorazione rossastra, che con il passare del tempo e al completamento della maturazione, scurisce sempre di più. Il suo interno ha un colore che di solito varia dal giallo al nocciola, con delle venature biancastre. Cresce soprattutto in terreni sabbiosi e argillosi e vive in simbiosi con alcune piante come rovere, faggio, nocciolo, leccio e pino.

Come si conserva il Pecorino al tartufo?


Come prima cosa per imparare a conservare al meglio il pecorino, va ricordato che il pecorino non va mai a male.
Se siete dei grandi mangiatori di formaggio e siete soliti mangiarlo molto spesso, basterà conservarlo in frigorifero con una pellicola trasparente posizionata sul taglio. Qualora si dovesse creare della muffa sotto la pellicola e appena sopra il taglio, basterà semplicemente rimuoverla e continuare tranquillamente a mangiare il vostro formaggio.
Il miglior modo per mantenerlo è senza dubbio quello di avvolgerlo con della carta alimentare e avvolgerlo come secondo passaggio in un canovaccio di cotone. L’importante è posizionarlo poi nella parte bassa del frigo dove normalmente c’è meno freddo.

Alcuni abbinamenti consigliati:
Per degustare al meglio questo prodotto straordinario, il nostro consiglio è quello di abbinarlo a ad un buonissimo miele al tartufo e perché no, abbinarlo ad un particolarissimo olio al tartufo bianco.

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@tavernadelpecorino.it