Si può congelare il formaggio
Vediamo quali tipi si possono congelare e come è meglio farlo

La Taverna del Pecorino di Matteo Pasquetti

La conservazione dei formaggi può essere un'arte delicata, poiché le loro proprietà organolettiche possono essere influenzate da temperature estreme. Tuttavia, la congelazione dei formaggi è possibile, purché segua una corretta procedura. Vediamo insieme quali tipi si possono congelare e come è meglio farlo, per preservare al meglio il loro sapore e la loro consistenza. Parleremo anche delle proprietà organolettiche che potrebbero essere compromesse se i formaggi vengono congelati per troppo tempo.

I formaggi adatti alla congelazione


Non tutti i formaggi sono adatti alla congelazione. I formaggi a pasta dura o semidura come il cheddar, il gouda, il parmigiano e il pecorino sono generalmente più adatti a essere congelati rispetto ai formaggi a pasta molle o fresca. Questi ultimi possono subire cambiamenti significativi nella consistenza e nel sapore a causa del contenuto di umidità elevata.

Quali sono le modalità di congelamento?


Il formaggio deve essere tagliato in porzioni gestibili o grattugiato, a seconda delle esigenze future. Questo aiuta a ridurre il tempo di scongelamento e a mantenerne la qualità.
Le porzioni di formaggio devono essere avvolte ermeticamente in una pellicola trasparente o nella pellicola per alimenti. Quindi, messe in un sacchetto per il congelatore resistente alle perdite d'aria.

È importante etichettare le porzioni, ogni sacchetto con il tipo di formaggio e i dati di congelamento. Questo è importante per tenere traccia del tempo trascorso e della varietà di formaggio.

Posizionare i sacchetti di formaggio nel congelatore. Assicurandosi che la temperatura sia mantenuta a -18°C o inferiore per preservare la qualità del formaggio.

Parliamo della fase importante dello scongelamento; scongelare i formaggi lentamente nel frigorifero è il metodo migliore per preservarne le proprietà. Il trasferimento in frigorifero spostando il sacchetto di formaggio dal congelatore al frigorifero almeno 24 ore prima dell'uso determina uno scongelamento lento che riduce al minimo i cambiamenti nella struttura del formaggio.

Per la conservazione, una volta scongelato, il formaggio nel sacchetto chiuso va tenuto nel reparto meno freddo del frigorifero e consumato entro 3-4 giorni per mantenerne la freschezza e il sapore.

Parliamo delle proprietà organolettiche; se i formaggi venissero congelati per troppo tempo, potrebbero verificarsi alcune perdite nelle proprietà organolettiche, come i cambiamenti di consistenza. Alcuni formaggi possono diventare più friabili o gommosi dopo la congelazione e lo scongelamento prolungato.

Alcuni aromi complessi dei formaggi possono essere compromessi a causa dell'umidità rilasciata durante il processo di scongelamento.
Nei formaggi più grassi, il grasso potrebbe separarsi dalla massa principale, influenzando la consistenza e la cremosità, perdendo delle caratteristiche essenziali.
È facile capire che la congelazione dei formaggi può essere una soluzione pratica per prolungarne la conservazione, ma è importante farlo con attenzione per preservare al meglio le proprietà organolettiche. Scegliere i formaggi a pasta dura o semidura, seguire le procedure di congelamento e scongelamento raccomandate e consumali entro tempi ragionevoli per garantire che il risultato finale sia ancora gustoso e appagante.