Val d'Orcia
5 Borghi da Vedere

La Val d’Orcia, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, è un territorio fortunatissimo, ricco di storia, cultura e bellezza, dalla natura estremamente generosa e varia, che non può non conquistare chiunque si ritrovi ad ammirarla.

Un piccolo tour fra le strade tortuose e circondate da campi e alberi, conquistati dall’infinita bellezza delle infinite sfumature del verde della vegetazione e del marrone della terra, almeno una volta nella vita va fatto.

E, lungo il tragitto, sono tante le tappe da effettuare nei tanti borghi sparsi fra le colline, per scoprire la radici di una storia e la forza di una cultura sempre vive nelle tradizioni e nello spirito delle piccole comunità che li abitano. Così come tante sono le prelibatezze da gustare, scopri ad esempio i migliori abbinamenti tra pecorino e vino.

Se hai la fortuna di passare da queste parti, un giorno, e ti chiedessi quali sono i borghi da visitare in Val d’Orcia, vogliamo indicartene 5, che, ognuno con le peculiarità, saprà mostrarti la vera essenza di questo territorio antico.

Pienza
Tappa obbligata di ogni visita in Val d’Orcia è la meravigliosa Pienza, la “città ideale” rinascimentale. Oltre alla straordinaria bellezza del borgo e delle campagne circostanti, Pienza offre ai suoi visitatori uno dei prodotti più conosciuti e amati della tradizione gastronomica toscana, il famoso Pecorino di Pienza, il nostro “cacio”.

Montalcino
Se abbiamo citato Pienza e il celeberrimo suo pecorino, dobbiamo allora citare un’altra cittadina, meta favorita degli amanti del vino di tutto il mondo: Montalcino, con il suo capolavoro, il Brunello, frutto di un’antichissima tradizione e di un legame strettissimo e indissolubile con il territorio.
Ma la città non è solo vino: la cittadina è ricca di storia, dalle sue origini etrusche fino alle glorie del Granducato di Toscana.

Bagno Vignoni
La Val d’Orcia, oltre a natura magica, buon cibo e ottimo vino, possiede anche un grande tesoro naturale nascosto nelle viscere della Terra: tantissime sorgenti termali sono sparse per tutto il territorio e Bagno Vignoni è una delle località in assoluto più suggestive. La sorgente termale si trova proprio al centro del paese: un’immensa vasca di acqua termale occupa tutta la piazza principale, offrendo ai visitatori che vi si recano per la prima volta uno scorcio che lascia senza parole.

Bagni San Filippo
Le acque termali sono anche la grande ricchezza di Bagni San Filippo, dove le varie sorgenti si incontrano in un luogo incantato, nel bel mezzo del bosco, dando vita al magnifico Fosso Bianco, fatto di pozze e cascate di acqua termale in cui fare il bagno liberamente tutto l’anno.

Campiglia d’Orcia
In ultimo, per trovare il vero relax e il contatto con la natura più vera e antica della Val d’Orcia, vale la pena di visitare il piccolo borgo di Campiglia d’Orcia, arroccato a più di 800 m s.l.m., da cui godere di una visuale speciale sulla vallata fino al vicino Monte Amiata.



Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@tavernadelpecorino.it