Crostini Cavolo Nero e Pecorino di Pienza
L’antipasto della tradizione toscana

Il cavolo nero è l’ingrediente di alcune ricette tipiche toscane ormai consacrate dalla storia e dalla tradizione, come, ad esempio, la celeberrima ribollita.
Altrettanto famoso e apprezzato è il Crostino con il cavolo nero, che oggi potremmo considerare un ottimo antipasto e che abbiamo deciso di proporvi in una versione arricchita con il Pecorino di Pienza.

Quale Pecorino di Pienza si abbina meglio ad una verdura dal gusto deciso e delicato al tempo stesso come il cavolo nero? Sicuramente un pecorino fresco. E da questo abbinamento felice nasce la rivisitazione di questa ricetta semplice e gustosa.

Ingredienti per 4 persone
• Un mazzo di cavolo nero

• 8 fettine di pane toscano raffermo

• 100 g di Pecorino di Pienza fresco in scaglie sottili

• 1 spicchio di aglio

• Olio extravergine di oliva q.b.

• Pepe nero macinato fresco q.b.

• Sale q.b.


Procedimento
Innanzitutto, le foglie del cavolo nero vanno private della loro costola centrale che risulta troppo dura anche dopo la cottura. Quindi, dopo aver privato le foglie della loro parte più coriacea, vanno cotte in abbondante acqua salata: devono bollire per circa 15 minuti, dopodiché vanno scolate, ricordando di lasciare da parte un pochino dell’acqua di cottura.
Fai tostare bene il pane, strofinaci sopra l’aglio e bagnalo leggermente con l’acqua di cottura del cavolo.

A questo punto metti sul pane un ciuffetto di cavolo nero, condito con un filo di olio, una spolveratina leggera di pepe nero e, in ultimo, aggiungi sopra le scaglie di Pecorino di Pienza fresco.

La variazione rispetto alla ricetta originale è davvero minima, ma lo sprint che il pecorino conferisce a questo semplice piatto lo rende ancora più gustoso e invitante. È l’antipasto perfetto per le tue cene invernali.






Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@tavernadelpecorino.it